cambio di stagione

La medicina cinese da sempre dà una grande importanza al momento del cambio di stagione: anche se a livello astronomico le stagioni sono quattro (segnate dagli equinozi e dai solstizi), il pensiero cinese ha sempre considerato l’esistenza di una quinta stagione, interpretata in due diversi modi:

  • il passaggio fra estate e autunno, definito “tarda estate”, che fa da cerniera tra il momento più yang (caldo, luminoso, attivo) dell’anno, composto da primavera ed estate e quello più yin (freddo, buio, inattivo) dell’anno, composto da autunno e inverno
  • l’insieme dei giorni di passaggio fra una stagione e l’altra (18 in ogni gruppo), ossia una sorta di “interstagione” o “stagione di mezzo” frammentata che equivale al nostro concetto di cambio di stagione

In questo momento di transizione fra l’estate vera e propria e l’inizio dell’autunno, dedico un articolo a questa “stagione” così difficile e che ci crea così tanti problemi: i consigli però sono validi anche per qualsiasi altro cambio di stagione!

Continua a leggere…

Condividi:
estate in medicina cinese

L’estate in medicina cinese è la stagione in cui il nostro qi (“energia”) si muove fisiologicamente verso la superficie del corpo. Quali sono i consigli per stare bene in questo periodo dell’anno?

Finalmente siamo in estate: le giornate sono lunghe, la luce è cambiata e la temperatura non è più quella primaverile. Abbiamo più voglia di stare all’aperto, di scoprire il corpo, di essere leggere nei vestiti e nell’anima. Perché?
La medicina cinese lo spiega con i diversi movimenti che il qi (“energia”) compie durante le diverse stagioni dell’anno: per ognuna infatti il nostro organismo risponde agli stimoli dell’ambiente esterno indirizzando le sue energie diversamente, in armonia con i cicli della natura.

Questi movimenti del qi quindi non sono solo una “reazione meccanica” al cambiamento della temperatura e delle ore di luce, ma anche un modo per armonizzare il nostro microcosmo (quindi il nostro organismo e i suoi meccanismi) con quello che succede nel macrocosmo (il nostro ambiente), allo stesso modo in cui lo fanno gli animali e le piante che seguono molto più spontaneamente di noi i loro cicli vitali.
Come abbiamo visto in precedenza, l’autunno è il momento il cui il qi (“energia”) inizia a dirigersi all’interno, per restare protetto in profondità durante l’inverno; in primavera infine il qi inizia a muoversi di nuovo verso la superficie. E in estate?

Continua a leggere…

Condividi:
qi "energia"

Quali sono le caratteristiche chiave del qi, “energia”, concetto base della medicina cinese?

Il concetto di qi (“energia”) è alla base non solo della medicina cinese, ma di buona parte del pensiero filosofico cinese.
Come tante idee del pensiero orientale, ci richiede un cambio di prospettiva. Per il viaggio che
faremo in questo articolo ci servirà infatti la capacità di guardare ciò che esiste nel suo insieme e solo dopo di andare a esaminare le cose nel dettaglio.
Visto che quella di qi è un’idea molto vasta, possiamo distinguere intanto due livelli di applicazione: il qi del macrocosmo (ossia dell’universo) e il qi del microcosmo (ossia dell’essere umano).

Continua a leggere…

Condividi:
primavera in medicina cinese

Quali sono le caratteristiche della primavera in medicina cinese? Cosa succede al nostro equilibrio? Quali sono i consigli per affrontare la stanchezza primaverile?

Come tutti gli anni, nel periodo precedente all’equinozio primaverile, l’energia della primavera è già nell’aria… Anche se le temperature non sono ancora miti in tutta Italia, sicuramente abbiamo già iniziato ad avvertire i primi segnali del passaggio di stagione.
Come tutti i cambi stagionali, anche quello fra primavera e inverno è spesso ricco di momenti critici. La primavera infatti non è una stagione “semplice”: fra allergie respiratorie, stanchezza, tempeste emotive spesso ci mette a dura prova.
In questo articolo troverai la risposta della medicina cinese a tanti dei “perché?” che spesso ci poniamo, assieme a numerosi consigli pratici. Buona lettura!
Continua a leggere…

Condividi: