momenti bui in medicina cinese

Nel nostro mondo occidentale contemporaneo, che esalta la positività e la produttività come massimi valori, i momenti di sconforto non sono i benvenuti… al contrario, i momenti bui in medicina cinese sono il presupposto per la nostra crescita e la nostra evoluzione.
Perché questa differenza così grande? Come ci può aiutare la medicina cinese a cambiare la nostra visione? Quali sono le tecniche più adatte a sostenerci nel superarli?

 

I momenti bui in medicina cinese: non esiste lo yang senza lo yin

La grande differenza fra la nostra visione e quella cinese sta nel fatto che in Occidente siamo abituati a separare le cose in categorie nette e incomunicabili, legate a un valore morale o assoluto. In Oriente invece il mondo viene osservato dal punto di vista della correlazione: si cercano cioè le relazioni e non le opposizioni fra le cose.
L’emblema di questo pensiero è il concetto di yin e yang, rappresentato dall’immagine qui sotto.Continua a leggere…

Condividi:
le emozioni sono difficili

Quando parlo con le mie clienti, molto spesso esce fuori il tema delle emozioni: per ognuna di noi in particolare alcune emozioni sono difficili da gestire più di altre.
Ma perché questo aspetto della psiche ha con ciò che chiamiamo il nostro Io un rapporto così conflittuale? E perché questa difficile relazione si riversa spesso sul corpo, causando quelli che abbiamo imparato a definire “disturbi psicosomatici”?

Continua a leggere…

Condividi:
gestire la rabbia

La rabbia è un’emozione che tutte sperimentiamo nel quotidiano. È possibile gestire la rabbia e incanalarla diversamente? Ecco cosa suggerisce la medicina cinese.

Ogni volta che apro Facebook, leggo un quotidiano, accendo la televisione o ascolto semplicemente le conversazioni di chi è intorno a me, sull’autobus o per strada, vengo colpita da una caratteristica comune. Infatti, basta aspettare pochi minuti (a volte pochi istanti) per sentire pronunciare parole di rabbia o fare discorsi rabbiosi.

Non so se capiti anche a te, ma io trovo che sia una tendenza in continuo aumento. Questa cosa (che mi crea non poco disagio) mi ha fatta molto riflettere: perché accade? Possiamo fare qualcosa per invertire la tendenza?

Oggi ti scrivo le mie riflessioni sull’argomento, per capire insieme cosa sia la rabbia in medicina cinese, come sia possibile gestire la rabbia e come si possa incanalarla diversamente per trasformarla in qualcosa di costruttivo.

Continua a leggere…

Condividi:

Quello di resilienza è un termine relativamente nuovo, ma il concetto è in realtà antico: possiamo parlare infatti di resilienza in medicina cinese

La parola “resilienza” indica in origine (in ingegneria / metallurgia) “la capacità di un materiale di resistere a forze dinamiche, ovvero ad urti, fino a rottura, assorbendo energia con deformazioni elastiche e plastiche”.

In anni relativamente recenti, questo termine è entrato a far parte anche del linguaggio della psicologia. In questo campo, la resilienza indica infatti “la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza alienare la propria identità”.Continua a leggere…

Condividi: