nervosismo da sindrome premestruale

Quante donne soffrono di nervosismo da sindrome premestruale? Personalmente, fra le mie clienti ce ne sono moltissime.
Più incontro donne nel mio studio e più mi faccio domande sul perché di questa “epidemia” di sindrome premestruale: possibile che questo problema riguardi così tante donne?

Forse a qualcuna sembrerà strano che io mi ponga questa domanda, perché ci è stato insegnato che la donna è “umorale” per natura, che quando le arrivano “le sue cose” è naturale che sia più nervosa e che non ci possiamo fare niente.
La medicina cinese ha una prospettiva completamente diversa: siccome il ciclo mestruale è un processo fisiologico ed è regolato da meccanismi complessi e mirati a garantirne l’equilibrio, nessuna donna dovrebbe stare male prima, durante o dopo le mestruazioni.

La fase premestruale, in particolare, è un momento in cui fisiologicamente noi donne abbiamo maggiore energia fisica e siamo molto più creative del resto del mese. Perché allora il nervosismo da sindrome premestruale e tutto il corollario di disturbi tipici (gonfiore, dolore, ritenzione di liquidi, mal di testa, sonno poco riposante, feci molli o stitichezza, sbalzi d’umore, rabbia, pianto…) sono così diffusi?

Continua a leggere…

Condividi:
momenti bui in medicina cinese

Nel nostro mondo occidentale contemporaneo, che esalta la positività e la produttività come massimi valori, i momenti di sconforto non sono i benvenuti… al contrario, i momenti bui in medicina cinese sono il presupposto per la nostra crescita e la nostra evoluzione.
Perché questa differenza così grande? Come ci può aiutare la medicina cinese a cambiare la nostra visione? Quali sono le tecniche più adatte a sostenerci nel superarli?

 

I momenti bui in medicina cinese: non esiste lo yang senza lo yin

La grande differenza fra la nostra visione e quella cinese sta nel fatto che in Occidente siamo abituati a separare le cose in categorie nette e incomunicabili, legate a un valore morale o assoluto. In Oriente invece il mondo viene osservato dal punto di vista della correlazione: si cercano cioè le relazioni e non le opposizioni fra le cose.
L’emblema di questo pensiero è il concetto di yin e yang, rappresentato dall’immagine qui sotto.Continua a leggere…

Condividi:
le emozioni sono difficili

Quando parlo con le mie clienti, molto spesso esce fuori il tema delle emozioni: per ognuna di noi in particolare alcune emozioni sono difficili da gestire più di altre.
Ma perché questo aspetto della psiche ha con ciò che chiamiamo il nostro Io un rapporto così conflittuale? E perché questa difficile relazione si riversa spesso sul corpo, causando quelli che abbiamo imparato a definire “disturbi psicosomatici”?

Continua a leggere…

Condividi:
gestire la rabbia

La rabbia è un’emozione che tutte sperimentiamo nel quotidiano. È possibile gestire la rabbia e incanalarla diversamente? Ecco cosa suggerisce la medicina cinese.

Ogni volta che apro Facebook, leggo un quotidiano, accendo la televisione o ascolto semplicemente le conversazioni di chi è intorno a me, sull’autobus o per strada, vengo colpita da una caratteristica comune. Infatti, basta aspettare pochi minuti (a volte pochi istanti) per sentire pronunciare parole di rabbia o fare discorsi rabbiosi.

Non so se capiti anche a te, ma io trovo che sia una tendenza in continuo aumento. Questa cosa (che mi crea non poco disagio) mi ha fatta molto riflettere: perché accade? Possiamo fare qualcosa per invertire la tendenza?

Oggi ti scrivo le mie riflessioni sull’argomento, per capire insieme cosa sia la rabbia in medicina cinese, come sia possibile gestire la rabbia e come si possa incanalarla diversamente per trasformarla in qualcosa di costruttivo.

Continua a leggere…

Condividi: