mal di testa da ciclo

Il mal di testa da ciclo è un problema per molte donne. Che colpisca prima, durante o dopo le mestruazioni, è sempre fonte di grande disagio.
Molte di noi, purtroppo, lo considerano un aspetto normale della nostra ciclicità femminile e sono rassegnate all’abitudine di prendere antidolorifici o di sopportare in silenzio.

La medicina cinese ci dice invece forte e chiaro che il mal di testa da ciclo non è una componente inevitabile del ciclo mestruale. Questo disturbo infatti è il segno di un disequilibrio del nostro organismo, che si manifesta molto probabilmente con altri segnali che non abbiamo collegato al mal di testa. Sindrome premestruale, ciclo doloroso o irregolare, stanchezza, sbalzi di umore, fame eccessiva, stitichezza o feci molli nel periodo del ciclo, occhi arrossati… sono altri segni indicatori del fatto che non è “normale” avere mal di testa, ma che alla base c’è una disarmonia del nostro sistema.

Cosa intende la medicina cinese per disequilibrio o disarmonia? L’essere umano e in particolare la fisiologia femminile sono basati su un complesso equilibrio che prevede la continua interazione e autoregolazione di tante componenti diverse. Quando una o più componenti prevalgono sulle altre o quando una o più componenti sono carenti o quando in generale il nostro qi (“energia”) fa fatica a muoversi e circolare liberamente, ecco che l’equilibrio diventa disequilibrio e compaiono i segnali del fatto che c’è “qualcosa che non va”. Il dolore è il più evidente di questi segnali, ma non l’unico.
Se anche tu soffri di mal di testa da ciclo, qui di seguito troverai una panoramica delle disarmonie principali, in modo da poter capire a quale quadro appartiene la tua.

Attenzione: se soffri di mal di testa da ciclo, come prima cosa rivolgiti al tuo medico curante: una volta seguite le sue indicazioni mediche e/o terapeutiche, potrai integrare con i consigli e i trattamenti della medicina cinese. Questo articolo non vuole in nessun modo sostituire le indispensabili cure mediche.

 

Mal di testa da ciclo – prima delle mestruazioni

Se soffri di mal di testa prima dell’arrivo delle mestruazioni, probabilmente non sarà il tuo unico problema: nella maggior parte dei casi, infatti, il mal di testa si accompagna ad altri sintomi della cosiddetta sindrome premestruale. Se dico nervosismo, irritabilità, scoppi di rabbia, tensione al seno, pancia gonfia, fame, difficoltà con il sonno, stitichezza ho ben descritto la tua settimana premestruale? Non è detto che tu abbia tutte queste cose contemporaneamente, ma è probabile che molte ti siano familiari.

La medicina cinese spiega questi disturbi molto facilmente: la settimana premestruale, infatti, è quella in cui il nostro qi (“energia”) si raccoglie nella zona del basso addome e del piccolo bacino per prepararsi a spingere fuori il sangue “vecchio” durante le mestruazioni. Se la libera circolazione del qi in questa zona è compromessa, quando il qi inizia a raccogliersi si manifesteranno una serie di problemi dovuti al peggioramento del blocco (in medicina cinese, stasi di qi). Hai presente quando in una strada ci sono dei rallentamenti per via di un cantiere e arrivano di colpo molte più macchine del solito? L’ingorgo è assicurato! La stessa cosa capita al nostro qi: quando in una zona c’è un problema di circolazione e una quantità maggiore di qi comincia ad affluire, si manifestano i segni di questo “ingorgo” (stasi) del qi. I più classici sono pancia gonfia, stitichezza, tensione al seno (che è collegato all’utero dal meridiano di Chongmai), senso di pesantezza o ritenzione alle gambe (il qi è bloccato a livello dell’addome e quindi non riesce a circolare bene nemmeno nelle gambe).

 

mal di testa da ciclo

 

Cosa succede però se il qi, che di per sé è una sostanza dinamica, prova a rompere questo blocco? Proprio come capita quando facciamo surriscaldare il motore di un’auto perché cerchiamo di avviarla invano più e più volte, si crea del calore. Visto che il calore per sua natura tende a salire verso l’alto, ecco che si manifestano dei disturbi nella parte superiore del corpo:

  • mal di testa (il calore sale alla testa), che spesso migliora con il fresco o è accompagnato da viso rosso e
  • occhi rossi (il calore sale agli occhi)
  • fame eccessiva, “nervosa” o “di schifezze” (il calore sale allo stomaco e ci dà la sensazione di aver sempre bisogno di nuovo “carburante”)
  • bocca amara o asciutta o con afte, sete (il calore asciuga i liquidi e “brucia” la bocca)
  • brufoli rossi (manifestazioni di calore su viso e petto o parte alta della schiena)
  • irritabilità, rabbia, nervosismo (il calore agita la parte emotiva / mentale – in medicina cinese, shen)
  • difficoltà a dormire (l’agitazione prodotta dal calore rompe la quiete necessaria al sonno)

Quando finalmente arrivano le mestruazioni, il mal di testa inizia a sparire: l’espulsione del sangue infatti permette di sciogliere il blocco del qi e, quindi, tutti i disturbi collegati si attenuano man mano che l’utero si svuota.
Per comprendere meglio questi meccanismi e provare a migliorare la situazione con autotrattamento e piccole modifiche alla tua alimentazione e al tuo stile di vita, puoi leggere la serie di tre articoli che ho dedicato alla sindrome premestruale e alla sua gestione, iniziando da qui: Capire la sindrome premestruale in medicina cinese.
Se vuoi aggiungere delle tisane mirate al mal di testa premestruale, puoi leggere anche questo articolo scritto dall’esperta Nadia Gulluni per BenEssere Donne: Mal di testa premestruale: erbe e tisane per combatterlo.

Mal di testa da ciclo – durante i primi giorni delle mestruazioni

Se soffri di mal di testa durante i primi giorni del ciclo, probabilmente ti ritrovi in una di queste due descrizioni:

  • mestruazioni precedute e/o seguite da perdite marroncine, sangue rosso con coaguli, che diventa più scuro con il passare dei giorni, dolori mestruali, pancia gonfia, eventualmente flusso che si interrompe e riparte o che diminuisce per poi diventare di colpo più abbondante. In questo caso, il tuo problema deriva da una stasi del qi (vedi inizio del paragrafo sopra) che va a peggiorare e riacutizzare le tensioni muscolari che già hai a livello dei trapezi e del collo. La muscolatura, che diventa più rigida, impedisce il normale deflusso del qi dalla testa e quindi causa la comparsa del mal di testa da ciclo. In questo caso, il mal di testa spesso è a tutta la testa e caratterizzato da un senso di rigidità o dolore alla zona cervicale. Consiglio: leggi anche tu gli articoli sulla sindrome premestruale e sulle erbe e tisane per il mal di testa che ho consigliato alla fine del paragrafo sopra.
  • mestruazioni abbondanti (8-10 assorbenti esterni al giorno o più), spesso in anticipo, con sangue rosso vivo ed eventualmente con un odore forte, dolori mestruali, difficoltà a dormire e senso di agitazione / rabbia importanti. In questo caso, il tuo problema è dovuto a una situazione di calore: senza vederti di persona è difficile capire perché si sia generato (ci sono parecchie possibilità diverse), ma il punto cruciale è eliminarlo. In questo caso, ti consiglio di leggere la parte dell’articolo “Dolore al ciclo? La medicina cinese spiega perché – Parte 2” che parla del ciclo da calore e di seguire i consigli relativi.

 

mal di testa da ciclo

Mal di testa da ciclo – alla fine delle mestruazioni

Se soffri di mal di testa da ciclo a fine mestruazioni, secondo la medicina cinese il problema è legato proprio alla perdita di sangue e di qi (“energia”) che avviene con il ciclo. Questo quadro in medicina cinese si chiama deficit di qi e sangue, espressione che sta a indicare che la disponibilità di queste sostanze non è pienamente sufficiente per le esigenze del tuo organismo. Quando le perdi con il flusso mestruale, quindi, non sono più abbastanza per arrivare in alto a nutrire e irrorare la testa: da qui deriva il mal di testa che ti accompagna a fine mestruazioni.

Se questa è la tua situazione, il tuo flusso sarà scarso (2-3 assorbenti esterni nel giorno massimo), di colore rosso tendente al chiaro o rosato o con aspetto slavato, preceduto eventualmente da perdite rosso chiaro o rosato e in anticipo sui 28 giorni (oppure in ritardo). Il tuo mal di testa sarà diffuso a tutta la testa e accompagnato da stanchezza, sonno e/o freddolosità.

In questo caso, ti consiglio di leggere il mio articolo Dolori al ciclo? La medicina cinese spiega perché – Parte 3 e seguire i consigli elencati nella parte relativa al deficit di qi e sangue.
C’è ancora una possibilità, più complessa, relativa al mal di testa da ciclo a fine mestruazioni, ma ne parlo nel prossimo paragrafo, perché spesso si accompagna al mal di testa premestruale ed è il caso più difficile da gestire.

 

mal di testa da ciclo

Mal di testa da ciclo – prima e dopo le mestruazioni

Se hai mal di testa sia prima che dopo il ciclo, ma quello che provi non corrisponde né alla descrizione del mal di testa premestruale né a quella del mal di testa post mestruale che hai letto sopra, il tuo caso rientra allora in una disarmonia più complessa, che in medicina cinese viene chiamata fuga dello yang.
In questo caso, probabilmente soffri di mal di testa, presente soprattutto alla fine delle mestruazioni,  molto forte, con fastidio a luce e rumori, necessità di stare sdraiata al buio, bagliori visivi o aura, dolore spesso solo a metà della testa con sensazione di pulsazione o “testa che scoppia”. Il tuo flusso è probabilmente non molto abbondante (2-3 assorbenti esterni al giorno) e tendenzialmente breve.

Come accennavo, si tratta di una situazione complessa, perché ha la radice in una mancanza (un deficit del sangue e della componente yin, quella più nutriente e umidificante), ma le caratteristiche con cui si manifesta sono quelle di una pienezza (eccesso): la componente yang (attivante, riscaldante, legata alla luce, che va verso l’alto) prevale su quella yin (che non solo nutre e umidifica, ma rinfresca, radica, calma) e quindi quando c’è uno stimolo molto yang (ad esempio il calore che si può liberare prima del ciclo, vedi primo paragrafo) o una perdita di yin (il sangue, che esce con le mestruazioni, vedi terzo paragrafo) avviene un forte sbilanciamento. Quello che succede è che lo yin non riesce a bilanciare lo yang e questo “fugge” verso l’alto, come se fosse un palloncino non più trattenuto dalla mano di un bimbo e va a colpire la testa, gli occhi e le orecchie con sintomi molto yang (espansione, calore, luce…).

Per questo tipo di disarmonia è necessario rivolgersi a una brava operatrice di medicina cinese, perché i fattori di cui tenere conto sono troppi. Alcuni consigli base che ti posso dare nel frattempo sono questi:

  • fai una leggera attività fisica, soprattutto nella settimana prima del ciclo. Leggera significa che ti tiene in attività, ma che non è troppo richiedente: sono quindi sconsigliati corsa, aerobica, pesi, step, zumba e attività simili, perché consumano troppo sangue e peggiorano la situazione.
  • evita i cibi riscaldanti (bevande alcoliche, spezie – soprattutto peperoncino, pepe, zenzero secco e cannella – caffè, carni rosse soprattutto se grigliate o cotte a lungo con spezie, insaccati e salumi, cioccolato in quantità, sigarette) in particolare prima e dopo le mestruazioni.
  • introduci quotidianamente nella tua alimentazione gli alimenti che nutrono e sostengono il sangue, ad esempio cereali in chicco come farro e riso, pesce azzurro, cefalopodi, pollo e tacchino, carne rossa, legumi come lenticchie e piselli, uva nera, ciliegie, avocado, uva passa, rapa rossa, sesamo nero, pinoli.

 

Se hai bisogno di maggiori indicazioni sui trattamenti della medicina cinese e su cosa possono fare per aiutarti a gestire e a migliorare il tuo mal di testa da ciclo, scrivimi: io lavoro in particolare con il massaggio tuina, specialmente indicato per chi ha anche tensioni muscolari.

Francesca Cassini
info@benesseredonne.it

Forse ti stai chiedendo:

Condividi: