sintotermico in medicina cinese

Come si può leggere il metodo sintotermico in medicina cinese? Poche donne in realtà lo conoscono: chi ne ha sentito parlare ne ha una vaga idea di “uno di quei metodi contraccettivi retrogradi che non funzionano” – una definizione veramente lontana dalla realtà…
Il metodo sintotermico si occupa infatti di osservare e comprendere l’andamento del ciclo mestruale nelle sue diverse fasi: anche se può essere utilizzato in modo molto preciso per capire quale sia il periodo fertile di ogni donna ogni mese, è innanzi tutto uno strumento per l’auto conoscenza e l’auto consapevolezza femminile.
Se sei interessata a capire in dettaglio in cosa consista, puoi leggere l’articolo scritto da Cecilia Gautier per BenEssere Donne: Il metodo sintotermico per l’autoconoscenza del ciclo mestruale.

In sintesi, il metodo sintotermico si applica in modo molto semplice con tre soli strumenti:

  1. un termometro digitale
  2. una tabella di raccolta dati
  3. la propria capacità di auto osservazione e auto ascolto

Il cuore del metodo sintotermico sta nella raccolta di dati (temperatura basale vaginale o rettale al risveglio, osservazione del muco, auto ascolto delle sensazioni della vagina) durante tutta la parte del ciclo compresa fra la fine di una mestruazione (fine del sanguinamento color rosso) e l’inizio della successiva (sanguinamento color rosso).
Questi dati vanno inseriti all’interno di un foglio in base a regole precise e con sigle / simboli standard, in modo da poterli leggere senza incertezza.
Le consulenti in base al metodo sintotermico sanno come interpretare l’insieme per capire l’andamento ormonale e vari altri aspetti della fisiologia femminile. In questo articolo vediamo invece come leggere il metodo sintotermico in medicina cinese.

Il metodo sintotermico in medicina cinese: le quattro fasi

Il motivo per cui è facile leggere il metodo sintotermico in medicina è che le diverse informazioni che emergono dal grafico della raccolta dati corrispondono in modo molto evidente alla visione cinese del ciclo mestruale. Il ciclo, infatti, viene considerato come composto da quattro diverse fasi, ognuna delle quali è caratterizzata dalla presenza evidente del sangue (fase del sangue), da quella di secrezioni umidificanti e fertili (fase dello yin), dall’innalzamento della temperatura basale (fase dello yang) e dai segni di preparazione della mestruazione (fase del qi).
Vediamo in dettaglio le quattro fasi e le corrispondenze con la lettura del metodo sintotermico in medicina cinese.
Per agevolare la lettura e la comprensione, ho elaborato un’immagine tratta da www.metodinaturali.it: i colori a cui si fa riferimento qui sotto sono quelli utilizzati nell’immagine.

 

sintotermico medicina cinese
Immagine tratta da www.metodinaturali.it e rielaborata da Francesca Cassini

 

Il metodo sintotermico in medicina cinese: fase del sangue

La prima settimana (i 7 giorni segnati in rosso) è detta “fase del sangue” e corrisponde alla mestruazione, segnata con i quadratini riempiti di nero sul grafico. È il momento in cui l’utero si svuota del sangue “vecchio”, che non è stato utilizzato perché non c’è stato concepimento (in termini medici moderni, l’endometrio).
Questa fase è fondamentale, perché solo se l’utero è perfettamente vuoto è possibile che si riempia di nuovo (di sostante che lo nutrono o di una nuova vita). Se lo svuotamento è ostacolato o non avviene correttamente, sarà presente dolore mestruale (che non è normale né per la medicina cinese, né secondo la visione alla base del metodo sintotermico).

 

Il metodo sintotermico in medicina cinese: fase dello yin

La seconda settimana (segnata in nero) è detta “fase dello yin”. Lo yin è quell’insieme che include tutto ciò che fa parte di un certo aspetto legato alla notte, al buio, al fresco, all’umidificazione, all’acqua e ai fluidi, al radicamento, alla materialità, al nutrimento fisico. Per poter concepire e per poter restare in salute, l’utero vuoto si deve riempire proprio di sostanze nutrienti, fecondanti, umidificanti, fluide e acquose (incluso il sangue “nuovo”). È infatti in questo momento che compaiono sul grafico le sensazioni di umidità in vagina e le perdite fisiologiche, contrassegnate lettere / sigle in basso (la A significa “asciutto”: niente perdite e sensazione di vagina asciutta – le lettere che “contano” da questo punto di vista sono quelle successive).
Secondo la medicina cinese non a caso il giorno più fertile è considerato l’ottavo: l’utero è perfettamente vuoto e le sostanze fertili (yin) hanno già iniziato a nutrirlo.

 

Il metodo sintotermico in medicina cinese: fase dello yang

La terza settimana (i giorni segnati in arancione) è della “fase dello yang”. La parola yang esprime l’altra polarità dello spettro, quella associata al giorno, alla luce, al calore, all’asciugarsi, al movimento, all’attivazione, alla trasformazione, alla componente funzionale e “sottile”. Se è avvenuto il concepimento, l’attivarsi dello yang permette

  1. la moltiplicazione cellulare
  2. il movimento delle cellule in crescita esponenziale lungo la tuba e dentro all’utero
  3. la presenza di un ambiente caldo e, quindi, adatto alla nascita della vita.

Nel grafico possiamo vedere che durante questa settimana la temperatura basale si rialza progressivamente (aumento dello yang), mentre cessano le perdite (di natura yin). Il 14° giorno, che segna il passaggio fra le due fasi yin e yang, in medicina cinese è chiamato “trasformazione”.

 

sintotermico medicina cinese

 

Il metodo sintotermico in medicina cinese: fase del qi

La quarta settimana (segnata in verde) è detta “fase del qi” (spesso tradotto con “energia”). Questo periodo è caratterizzato dall’accumularsi del qi nella zona del bacino e dell’utero: visto che il concepimento non è avvenuto, il qi si prepara a spingere fuori il sangue “vecchio” nella settimana successiva, dando luogo a una nuova mestruazione.
Guardando il grafico, si vede che la temperatura (yang) inizia a calare: il punto qui non è più scaldare, ma iniziare a muovere attivamente.
Se ci sono problemi con la circolazione del qi in questa fase, si potranno manifestare sindrome premestruale o cicli irregolari o in ritardo.

 

Leggere il metodo sintotermico in medicina cinese ci permette di capirci meglio e di porci qualche domanda:
Come mai la mia fase del sangue dura solo 3 giorni?

Perché ho perdite tutto il mese oppure non ne ho?
Come mai durante la fase dello yang la temperatura non sale?
Perché durante la fase del qi sto sempre male?

Una volta posta la domanda, è possibile cercare assieme le risposte, con l’aiuto della medicina cinese: se vuoi prendere un appuntamento presso il mio studio di Genova o se vuoi un consiglio su qualcuno a cui rivolgerti nella tua zona, scrivimi a info@benesseredonne.it.

Francesca Cassini

Condividi:

Hai commenti o domande? Fammi sapere!