sostenere il concepimento

Secondo la medicina cinese, una buona gravidanza inizia ben prima del concepimento: la fertilità maschile e femminile, la capacità di mantenere una gravidanza e il benessere fisiologico del feto dipendono infatti da tanti fattori diversi, su cui è possibile influire lavorando sull’equilibrio del futuro papà e della futura mamma. Sostenere il concepimento è quindi un passo importante per la fertilità di coppia.
Anche se si analizza la fisiologia secondo la medicina occidentale le coppie alla ricerca di un bimbo dovrebbero pensare a sostenere il concepimento già alcuni mesi prima: il processo di maturazione dei follicoli ovarici dura infatti circa sei mesi, mentre quello di produzione degli spermatozoi dura circa tre mesi.
Da qualsiasi punto di vista si esamini la questione, quindi, una buona preparazione è una base fondamentale per sostenere il concepimento in maniera fisiologica.

 

Sostenere il concepimento: le regole base della medicina cinese

Come detto sopra, la medicina cinese dà molta importanza al benessere e all’equilibrio del futuro papà e della futura mamma. Quali sono i punti chiave a cui prestare attenzione?

1) per la donna: un buon equilibrio fra qi (“energia”), che permette movimento, trasformazione e mantenimento dell’embrione nell’utero e sangue, che nutre l’utero e, successivamente, l’embrione; una buona qualità del jing (“essenza”, la sostanza base che trasmette le informazioni per la strutturazione materiale dell’embrione e che è portata dall’ovulo); un utero libero (“vuoto”) da fattori interferenti come residui di sangue non espulso (stasi di sangue), umidità, freddo o calore (derivati dall’ambiente o dall’alimentazione e dallo stile di vita)

2) per l’uomo: una buona qualità del jing, per avere spermatozoi ben formati e in giusta quantità e un buon livello di qi (“energia”), per sostenere vitalità e motilità degli spermatozoi

3) per entrambi, al momento del concepimento: un buon equilibrio mentale / psicologico / emotivo (equilibrio dello shen), assenza di malattie anche momentanee, lucidità e presenza (quindi niente uso di alcool o di sostanze psicotrope)

In questo modo, le circostanze per il concepimento saranno le migliori possibili: questo significa maggiori possibilità di fecondazione, di annidamento dell’embrione e di una gravidanza fisiologica.

 

sostenere il concepimento


Sostenere il concepimento: l’equilibrio della donna

In questo articolo mi occuperò principalmente dell’equilibrio di noi donne, dal momento che il mio blog è dedicato prima di tutto al benessere femminile. Se vi fa piacere capire meglio anche cosa può fare l’uomo, scrivetemi a info@benesseredonne.it per farmelo sapere: preparerò un articolo anche su questo argomento.


L’equilibrio si vede dal ciclo…

Come fare a capire se il proprio qi (“energia”), il proprio sangue e il proprio jing (“essenza”) sono in armonia o se vanno riequilibrati per il proprio benessere in primis e, poi, per sostenere il concepimento? L’indicatore migliore è il nostro ciclo mestruale.

Il ciclo mestruale fisiologico infatti dovrebbe avere queste caratteristiche:

  • assenza di dolore prima, durante e dopo le mestruazioni
  • assenza di dolore o malessere all’ovulazione
  • assenza di sindrome premestruale (sia a livello fisico che emotivo)
  • ciclo con durata regolare, con una lunghezza di 24-32 giorni
  • flusso che inizia subito il primo giorno, di colore rosso, senza coaguli (“grumi”) di sangue, di quantità “normale” (all’incirca 4-6 assorbenti esterni al giorno nei giorni di flusso più abbondante)
  • assenza di perdite di sangue fra una mestruazione e l’altra
  • assenza di leucorrea (perdite dense bianche o gialle, a volte con odore)
  • giusta lubrificazione vaginale, sia durante i rapporti che in altri momenti (incluse le perdite fisiologiche trasparenti)

Se il tuo ciclo non ha queste caratteristiche, non c’è bisogno di preoccuparsi: prepararsi al concepimento per te può essere un’occasione per ritrovare il tuo equilibrio e, quindi, per avere cicli mestruali meno fastidiosi anche dopo la gravidanza.
Per capire la causa del tuo malessere (o del tuo ciclo irregolare o della tua leucorrea) è necessario un incontro con una brava operatrice di medicina cinese, che saprà inquadrare con precisione la tua disarmonia e indicarti quali sono i trattamenti più indicati nel tuo caso, aiutandoti anche a modificare il tuo stile di vita in modo adeguato.
Nel frattempo però ti lascio qualche suggerimento basato sulle situazioni più ricorrenti: ne trovi due in questo articolo e due nel successivo (Prepararsi al concepimento con la medicina cinese: una via naturale).

 

sostenere il concepimento


Sostenere il concepimento: se manca il qi?

Se il qi (“energia”) non è sufficiente, in generale ti sentirai stanca, soprattutto la sera e soprattutto alla fine del ciclo. Probabilmente sarai anche più freddolosa (il qi ha anche il compito di riscaldare) e ti ammalerai con facilità di raffreddore, mal di gola, tosse o problematiche dello stomaco e dell’intestino. Anche la digestione potrebbe essere più difficile e potresti avere le feci molli o la tendenza a episodi di diarrea (il qi non riesce a sostenere appieno digestione e assimilazione dei cibi).
Il tuo ciclo mestruale potrà essere di durata più breve (se il qi non riesce a trattenere il sangue) o più lunga (se invece manca soprattutto la forza di spingerlo fuori), ma sarà tendenzialmente regolare. La quantità di sangue sarà un po’ più scarsa della media e potresti avere dolore alla pancia o mal di testa a tutto il capo alla fine delle mestruazioni.

Ecco quindi i principali segni del deficit del qi:

  • stanchezza fisica / mentale (soprattutto la sera)
  • freddolosità
  • facilità a raffreddore, mal di gola, tosse o virus gastro-intestinali
  • digestione lenta
  • feci molli o diarrea
  • ciclo più breve o più lungo, ma regolare
  • flusso di quantità medio-scarsa
  • mal di pancia e/o mal di testa e/o stanchezza alla fine delle mestruazioni

Cosa puoi fare, in attesa di prendere un appuntamento con un’operatrice per riequilibrare questo deficit e, in prospettiva, sostenere il concepimento?
Il mio consiglio è quello di evitare attività fisica troppo attiva (pensa invece a yoga, pilates, taijiquan, qigong, classi di esercizi di bioenergetica, antiginnastica, passeggiate o camminata veloce, nuoto in quantità moderata) e di curare particolarmente la tua alimentazione.
Gli alimenti che più sostengono la produzione del qi sono i cereali in chicco (riso, farro, orzo, quinoa…), il pollo, il pesce, i semi e la frutta secca in guscio: consumali ad ogni pasto assieme a verdura preferibilmente cotta (soprattutto alla sera).
Alcuni alimenti, invece, mettono in difficoltà il nostro sistema di digestione e assimilazione (milza-stomaco): la medicina cinese li definisce alimenti umidi perché intasano e appesantiscono. Cerca quindi di mangiarli in quantità minime finché il tuo ciclo e il tuo stato generale non saranno cambiati: si tratta di farine bianche e derivati (pasta, pane, pizza…), zucchero e dolciumi, latte e latticini, grandi quantità di frutta (che sarebbe meglio consumare alla mattina e entro il primo pomeriggio).

 

sostenere il concepimento


Sostenere il concepimento: se manca il sangue?

Se il sangue non è sufficiente, il tuo ciclo mestruale sarà scarso, di colore rosso pallido, rosa o slavato, tendenzialmente in ritardo. Potresti avere male alla pancia o mal di testa a fine mestruazioni.
Le tue unghie potrebbero essere fragili, così come i capelli (che potrebbero anche essere spenti e cadere in quantità maggiore del normale). Potresti avere difficoltà ad addormentarti o sonno leggero, sensazione di ansia o irrequietezza soprattutto la sera e difficoltà di concentrazione. Un altro possibile segno sono i crampi (soprattutto durante l’attività fisica) o le parestesie (formicolii o scarsa sensibilità a mani e piedi).

Ecco quindi i principali segni del deficit del sangue:

  • ciclo scarso, con sangue rosso pallido o rosa o slavato, tendenzialmente in ritardo
  • mal di pancia e/o mal di testa a fine ciclo
  • unghie e/o capelli fragili, capelli spenti, perdita di capelli
  • difficoltà ad addormentarsi, sonno leggero
  • ansia o irrequietezza soprattutto la sera
  • difficoltà di concentrazione
  • crampi durante l’attività fisica
  • formicolii o minore sensibilità a mani e/o piedi

Anche per il deficit del sangue vale quanto sopra: la scelta migliore è quella di rivolgersi a un’operatrice di medicina cinese che ti possa aiutare con trattamenti e consigli mirati, ma nel frattempo può iniziare a regolare il tuo stile di vita evitando corsa e allenamenti intensivi e cercando di dormire circa 8 ore per notte (per permettere la rigenerazione del sangue, che secondo la medicina cinese avviene di notte e in particolare fra l’1 e le 3, grazie al lavoro del fegato).
A livello di alimentazione, i cibi più tonici del sangue sono le carni rosse, il pesce azzurro, i cefalopodi (polpo, seppia, calamaro, totano), i legumi (soprattutto lenticchie, piselli e fagioli azuki), la rapa rossa, l’avocado, i frutti rossi (mirtilli, lamponi, ribes, more, uva nera, ciliegie), i semi e la frutta in guscio (soprattutto pinoli e sesamo nero).
Anche in questo caso ti consiglio di evitare i cibi umidi (vedi sopra), in modo da poter massimizzare quello che mangi.

Per approfondire i problemi di circolazione del qi e della presenza di umidità nell’utero, leggi la seconda parte di questo articolo: Prepararsi al concepimento con la medicina cinese: una via naturale.

Se vuoi capire e leggere meglio il tuo ciclo, ecco altri due articoli pratici che fanno al caso tuo:


Nel frattempo, se vuoi prendere un appuntamento presso il mio studio di Genova o se vuoi avere maggiori informazioni scrivimi a info@benesseredonne.it.

Francesca Cassini
operatrice e insegnante di tuina
sinologa
interprete e traduttrice specializzata in medicina cinese

Condividi: